Tag

, , , , , ,

breaking-bad-bloody-money-heisenberg4

Breaking Bad non ha assolutamente bisogno di presentazioni, la sua fama è ormai mondiale e la gente che sta in fissa aumenta sempre di più. E tutto questo ha un senso, è una delle serie più geniali che io abbia mai visto e si distacca sia per tematica che per genere da tantissimi altri prodotti in circolazione. L’ideatore Vince Gilligan ci ha visto lungo e insieme agli sceneggiatori ha dato vita a dei personaggi che si incastrano perfettamente l’uno con l’altro e che rimarranno unici, dal camaleontico Walter White al genio del male Gus Fring fino ad arrivare all’avvocato dei miei sogni Saul Goodman. Le prime stagioni hanno uno sviluppo più “lento” rispetto alle ultime, ma questo lungo processo di racconto è più che giustificato, solo in questo modo abbiamo la possibilità di vedere puntata dopo puntata come un uomo, che afflitto dal cancro e costretto a fare due lavori per sbarcare il lunario, riesce a trasformarsi nel più grande produttore di metanfetamine. L’alter-ego di Walter White riesce ad adattarsi anche molto bene a un mondo che fino ad allora gli era sconosciuto e nell’ultima stagione la trasformazione in Heisenberg è ormai definitiva e irreversibile. Gli attori hanno fatto un lavoro incredibile e i vari premi che si sono aggiudicati negli anni sono assolutamente meritati. Ma tutto ciò lo sapevate già ed è per questo che ora tento di stupirvi con 8 curiosità e con il video di un finale alternativo molto divertente.

1. Il protagonista interpretato da Bryan Cranston è ispirato ad un uomo che ha costruito un impero vendendo metanfetamina e indovinate qual è il suo nome? Eh sì, Walter White.

2. Poco lungimiranti sono state alcune reti televisive americane come Showtime, TNT, FX e HBO che hanno rifiutato di trasmettere Breaking Bad a differenza del canale AMC. Mentre John Cusack e Mattew Broderick hanno declinato l’invito per vestire i panni di Mr. White.

3. In un’intervista Vince Gilligan ha dichiarato che il personaggio di Jesse Pinkman sarebbe dovuto morire alla fine della prima stagione ma, colpiti dalla performance di Aaron Paul, autori e produttori hanno deciso di mantenerlo in vita: “è diventato piuttosto chiaro fin dall’inizio che sarebbe stato un enorme, colossale errore, uccidere Jesse“.

4. La famosa meth blu nella realtà è impossibile, come spiega Donna Nelson, professoressa di chimica presso l’Università dell’Oklahoma e consulente del serial. Il colore è un’idea degli sceneggiatori ed è stata copiata per aumentare il giro d’affari da alcuni spacciatori nel 2008 quando Breaking Bad arrivò sugli schermi.

5. La componente cromatica degli abiti nella serie ha un ruolo importante, per tutti i personaggi è stato registrato il colore predominante che indossano durante ogni singolo episodio: Skyler solitamente è vestita di blu, Jesse in giallo e rosso, per Walter è previsto il verde, mentre per Hank l’arancione e infine c’è il viola per Marie.

Breaking Bad Colors

 

6. La serie ha riscosso molto successo tra il pubblico, anche Anthony Hopkins ne è diventato un grande fan e ha scritto una lettera piena di ammirazione a Bryan Cranston: “Non ho mai visto niente del genere. Ottimo lavoro! La tua interpretazione di Walter White è la migliore che io abbia mai visto. Questo vostro lavoro è spettacolare – davvero sorprendente. Il modo in cui i produttori (e tu sei anche uno di loro), gli sceneggiatori, i registi e gli operatori sono riusciti a mantenere il controllo e la disciplina dall’inizio alla fine della serie è straordinario.

7. Il soprannome criminale di Walter è Heisenberg, un omaggio al fisico tedesco Werner Karl Heisenberg.

8. Gli autori si sono divertiti nel creare un finale molto alternativo che fa parte dei contenuti speciali del cofanetto DVD. L’ironico epilogo fa diventare l’intera vicenda di Breaking Bad un sogno di Hal, il personaggio che Bryan Cranston interpreta nella serie tv Malcom.

lost dharma

 

Annunci